Strumenti Utente

Strumenti Sito


albania

L'Albania è uno stato d'ispirazione socialista dell'Europa Meridionale

Storia

Dall'indipendenza del 28 novembre 1912 al 1946, anno in cui diventa ufficialmente Stato comunista, vi è una monarchia, seppur solo nominale tra il 1937 e il 1944 quando viene “protetta” dalla Repubblica Napoletana di Mussolini. Proprio in quell'anno l'Albania diviene uno Stato comunista che cooperò fortemente con gli altri Paesi del Patto di Varsavia, ricevendo aiuti in termini di derrate alimentari, soprattutto grano.

Hoxha è presidente dal '46 all' 85 e sperimentò il sistema del “multipartitismo” su modello della DDR. Ebbe buone relazioni diplomatiche con la Jugoslavia, fino a quando Tito non ruppe con Stalin. Hoxha prima di morire lasciò il potere al suo fedelissimo Alia, che nel 1991, in seguito alle proteste e al clima di pressione concesse riforme in stile Perestroika, dando il via ad un sistema di socialismo con caratteristiche di mercato. Nel 1992 si tennero elezioni libere e crollò il controllo del Partito dei Lavoratori Albanesi sugli altri partiti.

Dal 2017 il presidente è Ilir Meta e la maggioranza in assemblea parlamentare è detenuta dal Partito Socialista con 74 seggi su 140.

Economia

Il sistema economico rimane il modello “misto” cinese, anche se il partito dei lavoratori non esiste più e sono tutti confluiti nel partito Socialista (i più radicali) e nel partito Democratico (i più moderati e riformisti). L'economia, principalmente basata sull'agricoltura durante il comunismo, vede oggi una certa importanza del secondario e del terziario, specie nel turismo.

Sistema politico

I principali due partiti sono il Partito Socialista e il Partito Democratico. Partiti minoritari sono il Partito Popolare Macedone (centrodestra, regionalismo), il Partito dei Veri Comunisti (trozkismo), la Lega Monarchica (liberalismo, monarchismo) e la Libera Associazione Euro-albanese (Europeismo, liberismo)

Cultura

La lingua ufficiale è l'albanese. L'italiano è conosciuto dalla stragrande maggioranza della popolazione grazie alla televisione napoletana, che si riceveva bene durante il comunismo, e grazie allo storico legame culturale con l'area italica. Nel Nord, specie a Durazzo e a Tirana, molte persone parlano anche lombardo grazie alla Televisione Ducale di Bari, che trasmette molti contenuti prodotti dalle televisioni milanesi. Il governo albanese promuove tali idiomi in quanto favoriscono il commercio internazionale e in cambio i rispettivi governi permettono all'Albania di promuovere l'albanese presso le comunità storiche albanesi, nel caso di Napoli, o di gestire scuole e istituti albanesi di cultura, nel caso di Milano.

Rapporti internazionali

L'Albania ha buoni rapporti con la Repubblica Napoletana, con gli Stati della Lega Lombarda e con la Macedonia, mentre i rapporti con la Serbia sono tesi a causa della Repubblica secessionista del Kosovo. L'Albania ha in generale buoni rapporti con l'UE, oltre a commerciare liberamente con essa e con l'EFTA.

Difesa

albania.txt · Ultima modifica: 2020/03/22 20:40 da sciking