Strumenti Utente

Strumenti Sito


san_marino

San Marino è uno stato repubblicano appenninico ad ordinamento socialista.

Storia

Fino al 1800 la comunità era vassalla dello stato_pontificio_i_e_ii, in un ordinamento di forte autonomia. Napoleone decise, infervorato dalle idee della piccola comunità, di concederle l'indipendenza.

Nella fase di Restaurazione lo Stato della Chiesa concordò l'indipendenza della Repubblica, guidata da famiglie oligarchiche di stirpe pontificia, in un rapporto di vassallaggio con la Repubblica di Urbino.

Intorno al 1890 vi furono delle rivolte socialiste, represse dalla Gendarmeria aiutata dalla Guardia Palatina, che aveva il diritto di intervenire a tutela dello Stato sammarinese ai sensi dei trattati tra i due Stati.

Nel 1909 l'arengo impone all'oligarchia riforme democratiche, che vengono però applicate solo parzialmente. Nel 1912 scoppiano rivolte molto forti che vengono sedate dalle truppe romane. Il Consiglio Grande e Generale, a tal punto, vota per tornare sotto lo Stato Pontificio con ampia autonomia.

Organizzazione dello Stato

La Repubblica, vassalla dello Stato Pontificio, gode di ampia autonomia in vari settori ed è divisa in 9 castelli.

I Castelli sono autonomi e guidati da un Capitano di Castello.

Il Parlamento è monocamerale e composto da 60 deputati, il capo dello Stato, collegiale, è eletto ogni sei mesi dal Parlamento.

san_marino.txt · Ultima modifica: 2020/03/31 01:50 da pfontana